2021

Bolgheri Rosso

DOC

Nel cuore della magnifica terra di Bolgheri, le antiche viti di Syrah e Cabernet Sauvignon si estendono armoniosamente, intrecciando le loro radici nel suolo intriso delle storie millenarie delle colline metallifere.
È su questo terreno ricco di sabbie e depositi alluvionali, testimoni delle antiche origini marine, che nasce il nostro Terre dei Ghelfi Bolgheri Rosso DOC.

Le dolci carezze della brezza marina del Mar Tirreno si fanno sentire, portando con sé i profumi salmastri che accarezzano i grappoli che, lenti e pazienti, maturano al calore del sole estivo.
È un’armonia tra natura e ambiente, una sinfonia che si riflette nel bicchiere, quando il vino ha trascorso un anno dalla vendemmia e si rivela nel suo splendore.

Il colore profondo che si adagia nel calice cattura lo sguardo, invitando a un viaggio sensoriale. Il profumo inebriante di frutta rossa si diffonde nell’aria, evocando immagini di alberi carichi di dolci tentazioni.
E quando il sorso avvolge le papille gustative, si manifesta la freschezza che solo il mare può donare, accompagnata da una piacevole sapidità che svela la complessità e l’eleganza di questo vino unico.

Terre dei Ghelfi Bolgheri Rosso DOC è un’esperienza che abbraccia l’anima e i sensi, un viaggio in un territorio ricco di storia e bellezza, dove la natura e l’arte dell’uomo si fondono in un connubio indissolubile.

Varietà di uva:  Cabernet Sauvignon, Syrah.

Grado alcolico: 14,5% vol.

Temperatura di servizio: 16°C.

Formati:    0,75L      

Il rosso corallo, intenso e profondo, sfuma verso tonalità porpora. Al naso esplodono le note varietali del Syrah, con richiami ai piccoli frutti rossi di sottobosco ed alla macchia mediterranea. Il Cabernet Sauvignon, austero ed elegante, emerge con note speziate, liquirizia e cacao. Il sapore è caratterizzato da una trama tannica densa, fa il suo ingresso in bocca schietto ed esuberante, per chiudere con un finale fresco e vibrante.

Richiede abbinamenti con pietanze molto saporite, della tradizione toscana come della cucina internazionale: pane e olio, pecorino stagionato in fossa, affettati succulenti e saporiti, zuppe di legumi. Ottimo con pasta condita con sughi rossi, lasagne, risotti mantecati, grigliate di carne e formaggi su raclette.

Vigneti di età stimata oltre 20 anni, situati nel comune di Castagneto Carducci, iscritti all’albo della DOC Bolgheri, tra i primi ad essere messi a dimora.

Lo strato attivo del suolo è profondo, caratterizzato da una granulometria franco-sabbiosa, scarsamente dotata di sostanza organica e tendenzialmente acido.

Settembre.

I più bei grappoli, ciascuno al momento ottimale di maturità fenolica, sono raccolti a mano ed adagiati in piccole cassette. Dopo un ulteriore selezione manuale su tavoli vibranti segue la diraspatura e la pigiatura. La fermentazione alcolica è condotta da lieviti selezionati in vasca di acciaio a 28-30° C. Alla svinatura il vino fiore viene separato e questo solamente viene destinato al Bolgheri Rosso DOC.

L’affinamento prosegue in barriques di rovere francese ed in giare di fine terracotta, dove si completa la fermentazione malolattica.

Imbottigliato durante l’estate successiva alla vendemmia, il vino prosegue il suo percorso di affinamento, maturando almeno sei mesi in bottiglia.